il dott Massimo Adolfo Caponeri

Le vittime di Violenza Domestica sono anche gli uomini

La violenza di genere è un problema sul quale si dibatte sempre di più ogni giorno. Il femminicidio è in assoluto un’emergenza sociale. Sempre maggiore eco hanno anche i casi di violenza domestica sugli uomini. Abbiamo chiesto al dottor Massimo Adolfo Caponeri, noto psicoterapeuta del centro milanese www.camepsi.it, di chiarirci le idee. Nell’intervista video (qui sopra) ci spiega sia questo aspetto sia tutti gli altri punti di vista di un esperto nei vari casi di violenza. Il dottore è anche consulente dell’associazione Ankyra che si occupa di sostenere le vittime di questi comportamenti prevaricanti

Violenza domestica sugli uomini

La violenza domestica colpisce chiunque: uomini, donne e bambini. Vanno supportante tutte le persone, con un progetto condiviso dalla vittima, tutte le persone che portano un disagio. Indipendentemente dal genere. Si ha questa violenza quando uno individuo ha un comportamento abusante nei confronti di un altro. Per OMG la maggioranza dei casi segnalati è certamente da uomini verso le donne. Tuttavia la violenza è commessa anche da donne verso uomini o in relazioni tra persone dello stesso genere.

Perché

Lo scopo di questa violenze è ottenere o mantenere il controllo della vittima attraverso il dominio, l’umiliazione, l’isolamento, il maltrattamento, l’intimidazione e il biasimo. La violenza domestica è un genere trasversale, indipendente da fattori quali: contesto sociale, etnia, cultura di appartenenza, grado di istruzione o genere. Naturalmente vale anche per la violenza domestica sugli uomini.

Il dott. Massimo Adolfo Caponeri #fattiseguiredaunobravo nello studio di C.A.Me.Psi.

Se ne parla poco

Della violenza domestica sugli uomini se ne parla poco ma perché? L’uomo non ne parla, nemmeno con il suo migliore amico. Pensa che nessuna Istituzione gli crederebbe, quindi non parla e non denuncia. Anche perché spesso non se lo ammette nemmeno, la consapevolezza porta a capire che è giusto fare una richiesta d’aiuto, per cominciare ad uscirne davvero.

Info

www.camepsi.it

http://www.ankyra.eu

#fattiseguiredaunobravo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *